LA NOSTRA STORIA

La Glober Dolciaria è nata a Roma negli anni cinquanta. I titolari, Luciano Lazzaro e sua moglie Giovannella, crearono un’attività dolciaria dalle molteplici linee produttive: dalla produzione di caramelle alla spumiglia, dal carbone e le calze della Befana alle pecorelle di zucchero per la Pasqua.

La lavorazione dello zucchero quindi, nelle sue molteplici ed incredibili trasformazioni, era alla base di quest’azienda riconosciuta a livello europeo. “Camion carichi di spumiglia partivano dal capannone di via dell’Omo alla volta della Germania” racconta il sig. Luciano con orgolio ed un pizzico di nostalgia alla figlia Francesca.

Nel 1995 l’attività si è trasferita a L'Aquila, terra d’origine della famiglia Lazzaro ed in particolare a Fossa. Francesca ricorda che quando il nonno Andrea Lazzaro, costruì i capannoni nella zona industrial di Fossa, era ancora tutta campagna, le strade non erano ancora asfaltate e tutti consideravano quell’impero “una cattedrale nel deserto”. Di lì a poco sarebbero invece nate diverse attività che ancora oggi incorniciano e convivono in questa splendida vallata.

CONTINUA A LEGGERE

USIAMO ZUCCHERO CETRIFICATO AL 100% ITALIANO

CONTINUA A LEGGERE

LE NOSTRE RIPRODUZIONI IN CIOCCOLATO

CONTINUA A LEGGERE

PRALINERIA FRESCA

CONTINUA A LEGGERE
Curiosità sul cioccolato

Curiosità sul cioccolato

La cioccolatoterapia

Grazie agli studi di un terapeuta neozelandese, si è scoperto che il cioccolato aiuta ad affrontare e risolvere i problemi e a capire se stessi.

Il fondente è privo di colesterolo

Il cioccolato apporta una dose minima di colesterolo, che non ha effetti negativi. Il burro di cacao è fonte preziosa di grassi “buoni” che avrebbero addirittura l’effetto di abbassare il livello di colesterolo cattivo nel sangue. Se si analizza la composizione del cioccolato, si scopre che il fondente è privo di colesterolo, mentre il tipo al latte ne contiene solo 16 mg ogni 100g (l’equivalente di 200 g di latte parzialmente scremato).

Ostacola la formazione di carie

In qualunque modo si preferisca gustare il cioccolato, bisogna sapere che contiene tre sostanze che combattono la formazione della carie: i tannini, che riducono la proliferazione dei batteri; il fluoro, che rinforza la struttura dei denti; i fosfati, che modificano la produzione degli acidi, risultato del metabolismo degli zuccheri, nocivi per la salute dei denti.

 

Se soffri di colite...

Il cacao contiene tannini, sostanze che hanno l’effetto di attenuare la contrazione delle pareti intestinali e attenuare i sintomi del colon irritabile.

 

Contiene potassio, fosforo e ferro

Il cioccolato vanta buone dosi di potassio, che aiuta a riequilibrare la pressione, previene dolori muscolari e crampi. Desta meraviglia come la presenza di fosforo, utile per il corretto funzionamento del sistema nervoso, nel cioccolato sia competitiva con quella presente nei prodotti ittici: nel cioccolato al latte è presente fosforo in ragione di 207 mg per 100 gr, mentre nel merluzzo vi sono 194 mg per 100 gr. La percentuale di ferro è maggiore nel cioccolato rispetto alla carne rossa e alle uova, che pure vengono considerate le maggiori fonti per l’apporto alimentare.

 

E’ fonte di magnesio

Preziosa fonte di magnesio, un minerale che ha la funzione di riequilibrare il tono del sistema nervoso e di restituire il buonumore. E’ anche importante per trasformare i carboidrati contenuti negli alimenti (come pasta, pane, riso e patate) in energia. Aiuta la digestione e facilita il transito intestinale. Una carenza di questo minerale provoca scarsa resistenza allo stress e alla depressione.

 

E’ ricco di metilxantine

Il cioccolato è ricco di metilxantine (teobromina, caffeina e teofillina), sostanze nervine che contribuiscono a dare sensazione di benessere e maggiore energia; la teobromina stimola l’attività cardiaca e il sistema nervoso, aumenta la capacità di concentrazione e la resistenza alla fatica fisica.

Tali sostanze (oltre alla feniletilamina) aumentano i livelli di serotonina e noradrenalina, neurotrasmettitori del cervello che fanno da mediatori di sensazioni piacevoli.

 

Accende la passione

Tra i sostenitori del potere afrodisiaco del cioccolato si annoverano storici rubacuori, dal marchese De Sade a Gabriele D’Annunzio. Leggende a parte, l’ipotesi non è così azzardata: basti pensare che il più piacevole dei peccati di gola è un concentrato di sostanze eccitanti (come la feniletilamina) che hanno un’azione stimolante sull’eros.

 

Regala un buon riposo

Se fai fatica a prendere sonno, l’alternativa più sfiziosa al classico bicchiere di latte caldo è proprio un cioccolatino: oltre ad aumentare i livelli della serotonina, sostanza che favorisce il sonno, sembra che il sapore del cioccolato, legato ai ricordi dell’infanzia, possa richiamare alla mente sensazioni di calore, tranquillità e benessere che allontanano ansie, nervosismo e tensioni spesso alla base delle difficoltà ad addormentarsi.

 

Fornisce energia

Il cioccolato è un alimento equilibrato e completo perchè fornisce i principali nutrienti, cioè zuccheri, proteine e grassi. In più contiene sali minerali e vitamine. E’ calorico ma, con le opportune limitazioni, può essere inserito nel menu giornaliero senza problemi. Un pezzetto da 30 g, infatti, apporta circa 150 calorie, l’equivalente di una merendina o di una tazza di yogurt alla frutta: per questo può rappresentare uno spuntino energetico e saziante, particolarmente per gli sportivi.

 

E’ ricco di antiossidanti

Queste sostanze proteggono dai radicali liberi, sostanze che causano l’invecchiamento cutaneo e proteggono dalle malattie cardiovascolari. Il merito va soprattutto ai polifenoli, che sono contenuti nei semi del cacao e non vanno persi durante la lavorazione. Queste sostanze presenti anche nel vino rosso e nel tè, hanno un forte potere antiossidante e aiutano a prevenire l’arteriosclerosi: 40 grammi di cioccolato fondente contengono 950 mg di antiossidanti come un bicchiere di vino rosso.

Il cioccolato vanta elevate percentuali di proteine che nutrono la pelle. Senza contare l’apporto di vitamine come la A e la E che danno elasticità e compattezza alla cute.

 

Protegge i capillari

Se hai problemi di cattiva circolazione, gambe gonfie e capillari in vista, sappi che il cioccolato può essere un prezioso alleato per la presenza di bioflavonoidi, sostanze che favoriscono la circolazione sanguigna, migliorando il tono e l’elasticità delle pareti dei vasi.

 

E’ facile da digerire

I tempi di permanenza del cioccolato fondente nello stomaco vanno da una a due ore al massimo, gli stessi richiesti da vino, birra, tè, caffè e acqua. Per questo è prezioso anche per chi svolge un’attività fisica e ha bisogno di alimenti energetici, ma facili da digerire.

 

Fa bene alle ossa

Anche in piccole quantità il cioccolato, in particolare quello al latte, è un alimento utile per la salute delle ossa. Se lo si confronta con lo yogurt e il latte intero, si può scoprire che contiene quasi il doppio di calcio (ben 262 mg/100g contro i 125 dello yogurt e i 119 del latte), il minerale più prezioso per prevenire l’osteoporosi.

Leave a Reply